cerca

Una vera cantonata

16 Aprile 2011 alle 14:00

Nel concitato momento della decisione di scegliere una parte in cui stare all'inizio della guerra libica, Berlusconi e Frattini hanno scelto la decisione alla fine rivelatasi errata: mettersi dalla parte della coalizione dei prepotenti. Oggi risulterebbe assai meglio aver fatto come la Germania: essere rimasti alla finestra. Non voglio dire - per evidenti motivi - che sarebbe stato politicamente ancor meglio discutere la verità della accampata ragione umanitaria. Comunque fu scelta la prima strada, buttando subito a mare Gheddafi, in armonia con la nota ansia italica di accorrere in soccorso al presunto vincitore, che poi si rivela soccombente o quasi. Oggi nell'altro caso potremmo fungere credibilmente da mediatori e uscirne con danni minori. Ma nessuno lo fa notare, in primis un'opposizione che cerca in stupidaggini le deficienze del governo. L'opposizione invece che dimostrarsi frattinianamente serva degli americani, si è dimostrata ancora una volta serva dell'ideologia, questa volta antipacifista e alla fine antiumanitaria, per una assurda simpatia verso Obama.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi