cerca

La rivoluzione rosa

15 Aprile 2011 alle 14:30

Asor Rosa, Gad Lerner, Roberto Saviano e i vari componenti della solita compagnia stabile in itinere, accarezzano la propaganda bellicosa, il loro fraseggiare è border-line, al confine della praticabilità democratica e liberale. Il loro afflatto non è nemmeno da potersi ascrivere alla libertà d'opinione, dal momento che c'è una netta e distinguibile differenza tra il diritto di critica e l'incitamento all'odio, alla violenza, alla ribellione di piazza che di per sè esclude la prerogativa delle idee e privilegia invece un'iniziativa nerboruta e cieca, capitanata dai muscoli piuttosto che dal cervello. La cosa che fa riflettere è che il loro appello pubblico è rivolto prevalentemente ad azionisti della sinistra massimalista, a coloro che abbracciano il giustizialismo-massimalista dell'Idv, a settori di simpatizzanti che votano Pd, agli ultimi accodati che fanno capo a Fli. C'è in tutto questo, però, un sintomo evidente di contraddizione che andrebbe affrontato: perchè tale evoluzione sempre più rapida, astiosa, intellettualmente sanguinolenta, è una confessione di sfiducia nella politica promossa dall'opposizione ed una sfiducia nei sui esiti vincenti. Ma se così è, siamo sicuri sicuri, ma proprio sicuri e convinti che in realtà nell'idea rivoluzionaria ed antidemocratica dei suddetti, non sia implicita la volontà non solo di abbattere Berlusconi per le vie brevi, ma di liberarsi pure di un gruppo dirigente (quello che fa capo al Pd), che in tutta evidenza non viene ritenuto democraticamente adeguato e che probabilmente (anche se non lo si può ammettere), è considerato dai suddetti intellettuali della medesima pasta del dittatore da abbattere? Il Pd è nella condizione di prendere ufficialmente le distanze da tali profanatori della Repubblica, oppure intendono fare la figura dei maggiordomi spaccaindosi per padroni di casa? Ed i vari capitani che incitano alla rivoluzione araba in salsa nostrana, "credono" nelle virtù dell'opposizione oppure no?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi