cerca

La Consoli

14 Aprile 2011 alle 15:30

L'ennesima paladina di sinistra si augura che suo figlio/a sia gay, o bisessuale, o quello che vuole; che possa in libertà fumarsi skunk, afgano nero o gangia, inghiottire quale pasticca di mitsubishi o bluebatterfly e, perché no, fare un pò di autoerotismo, magari accompagnandolo con un po' di ketamina. L'importante, l'importante, è che non la/o dia per fare carriera. Quello no, è inaccettabile. (direi quasi "immorale", lo aggiungo io eh, perché quando ci vuole ci vuole!)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi