cerca

Ruby Berlusconi e Io

13 Aprile 2011 alle 17:01

Non so voi ma a me chi mi fa più male sono i dipietristi e i De Magistris, quando dicono: Berlusconi ha rovinato la politica, è un mafioso, fa le leggi ad personam, fa prostituzione con le ragazzine giovani ecc. io mi sento ferito, ma non da Berlusconi ma appunto dai vari "inquisitori" che girano il coltello nella piaga ogni qualvolta mi ricordano per l'ennesima volta quello che Berlusconi fa nella sua vita privata e politica. Va bene abbiamo capito che è un mafioso, che va con le ragazzine, e usa la politica per i suoi interessi, molte grazie per avermelo detto, ribadito in tutte le salse. Tanto più me lo ricordate e tanto maggiore è la sofferenza che mi infliggete, e allora viva Berlusconi il quale non mi salverà di certo è vero dalla mia travagliata vita personale, - poichè come disse il vecchio saggio Krishnamurti:"Ognuno deve essere una luce per se stesso, la libertà è una conquista che va fatta da se stessi per se stessi"- ma almeno ho una piccola soddisfazione di vedere un individuo che lotta per la propria libertà, è l'eroe che ognuno vorrebbe essere, e non potendolo essere o non volendolo, mi proietto su chi invece lo è già, eroe di se stesso, che in questo caso è Berlusconi. Sto leggendo un romanzo dove il protagonista positivo della storia, mi dispiace per gli altri, è Berlusconi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi