cerca

Non c'è più limite

13 Aprile 2011 alle 20:30

In questo paese da quando governa Berlusconi non c'è più limite nei comportamenti politici degli avversari, di certa stampa e trasmissioni tv di confronto politico,negli atti di alcuni settori della magistratura, più in generale in una parte della popolazione. Quando si superano certi limiti è preoccupante, essi sono parte della vita, consentono un equilibrio del vivere sociale e non solo. Si ascoltano dichiarazioni di politici dell'opposizione che,francamente, non si capisce dove vogliano andare a parare, si vedono talk show dove l'unico scopo sembra non di far capire, disinformare senza pregiudizio, bensì di dileggiare,screditare, mettere in cattiva luce. E'incredibile il livello a cui s'è giunti, c'è una sorta d'impazimento che preclude un serio anche duro confronto fra le parti. C'è quasi come un godimento nelle facce, per esempio, di alcuni conduttori tv, col sorrisetto sulle labbra, quando impostano certi servizi,sappiamo su chi. Che modo di comportarsi è mai questo? Quale etica professionale, anche politica è mai questa?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi