cerca

Non “laurea sì - laurea no”, ma “laurea come”

6 Aprile 2011 alle 09:00

Mi capita spesso di incontrare persone non laureate che negano alla laurea qualsiasi valenza culturale, così come mi capita di incontrare persone che, per il semplice fatto di essere laureate, si ritengono al di sopra degli altri. I primi ovviamente sono degli ipocriti affetti da un complesso di inferiorità, i secondi dei vanesi che non trovano di meglio che vantarsi dei propri titoli. Perciò dibattiti come questi, “laurea si - laurea no” , rischiano di essere inficiati da queste riserve psicologiche che tolgono qualsiasi oggettività alla discussione. Sicuramente la laurea rappresenta un valore in più, purchè il suo conseguimento sia frutto di una reale selezione senza la quale non si va da nessuna parte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi