cerca

Il corpo delle donne

6 Aprile 2011 alle 16:36

Gad Lerner rappresenta nel nostro paese, oggi, il massimo esponente della "colonizzazione" femminile: nel senso che è lui a distribuire i protocolli, i precetti, secondo i quali la donna può considerarsi dignitosi nella società civile in cui viviamo. E' lui che attraverso le sue sedute analitiche fissa per sempre lo stereotipo di quello che "è" il corpo femminile e come tale corpo debba essere usato. Gad Lerner è cioè il femministo post anni 70, è colui che "impone" al gentil sesso le condizioni e le regole di comportamento. Proprio a quelle stesse donne che al tempo scesero in piazza al grido "L'utero è mio e lo gestisco io". Ed invece no, è Lerner a dirci come l'utero debba essere convenientemente utilizzato dalle donne per onorare il femminismo, la dignità femminile e la femminilità. Bel progresso. Eppure il più grande rivoluzionario del corpo delle donne è e resta senz'altro Berlusconi: il quale non solo attraverso le proprie tv, ma anche nella vita privata e pubblica (basti vedere le donne di fascino che rivestono incarichi di Governo), è quello che ha cercato di promuovere la bellezza del corpo cercando di farla accettare al grande pubblico unitamente alle capacità intellettive, cosa che questo paese un pò retrivo, barbaro, medioevale, continua a far fatica ad abbinare. Un paese che fatica a credere che un corpo di donna affascinante e bella possa convivere con l'intelligenza. Ma il Cav. dimostra di essere troppo avanti rispetto ai luoghi comuni del paese, che evidentemente (e Lerner ne è testimone), non riesce a sdoganarsi da tali luoghi comuni. A questo punto non so cosa augurare alle donne e agli uomini che non riescono a coniugare le due cose e pensarle non già come incompatibili tra di loro. Ma a questo punto è più che legittimo mettere sotto processo le opinioni di tali pseudo custodi del corpo di donna, piuttosto che continuare a guardare questo triste spettacolo di gratuita violenza morale nei loro riguardi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi