cerca

Università. Serve?

5 Aprile 2011 alle 17:00

Dialogo vero tra due universitarie (raccolto in treno): “Ho trovato uno stage presso una società che organizza eventi a sfondo culturale”. “Fichissimo”. Ecco. Credo che la questione centrale sia chiarire senza ambiguità cosa sia diventata l’offerta universitaria in questo Paese e se si voglia continuare a spacciare per formazione di livello superiore ciò che spesso è, di fatto, un corso professionale. Da questo punto di vista, alla domanda: l’università serve? Si può tranquillamente rispondere: “No. Sarebbero sufficienti idonei corsi professionali”. Paradossalmente, le lauree brevi, nate per consentire un approccio al mondo del lavoro più immediato, hanno, in realtà, ritardato quest’ultimo, costringendo i ragazzi a procrastinare di tre anni ciò che prima veniva raggiunto alla fine delle scuole superiori. Discorso analogo può essere esteso al filone narrativo costruito attorno al mito del manager. Anni di studi proiettati su sfondi dorati per poi finire (purtroppo) spesso a svolgere attività che assomigliano in molto alle mansioni ripetitive dell’impiegato di concetto e per le quali un serio corso di ragioneria (sufficientemente informatizzato) sarebbe stato più che bastante. Certo, non tutti gli universitari possono essere potenziali “panispernini”, né avrebbe un senso limitare ad un manipolo l’accesso agli studi alti. Ma per le professioni del quotidiano e per la tecnocrazia (anche aziendale) questi ultimi oggettivamente ridondano. Ed allora, fuori dalla Università le ideologie egualitarie che l’hanno impoverita ed ingolfata e diamo alle famiglie gli strumenti per valutare, con serenità non modaiola, l’effettivo vantaggio che da essa potrebbe derivare ai propri ragazzi. Un’ultima considerazione. Gli economisti sono una categoria parecchio variegata (oltre che simpatica): per ognuno pronto a suggerire di anticipare l’ingresso nel mondo del lavoro, un altro lamenta inidonei livelli di scolarizzazione (“Fault lines” - Raghuram G. Rajan).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi