cerca

La frustrazione va in onda

5 Aprile 2011 alle 10:32

Gad Lerner per non perdere complice, tenero contatto con “la parte civile del nostro paese”, quella di Zagrebelsky, anzi insistendo nell’avvilupparvisi voluttuosamente, ha messo invece in scena, all’Infedele, l’ennesima prova del suo puerile complesso d'inferiorità verso il Direttore. Per cercare di togliere valore alle parole dette a Radio Londra: “Da vent’anni sono sempre i soliti” ha, con contorta malafede cercato la spalla del magistrato Nicola Grattieri che da oltre di vent’anni si occupa, in Calabria, delle solite famiglie mafiose. Come dire che Fabio De Pasquale e Ilda Boccassini non hanno fatto niente di diverso. Compreso il luciferino duplice accostamento? De Pasquale e Boccassini come Grattieri, il Cavaliere come le famiglie mafiose. Quando non s’avverte il ridicolo di quello che si dice, siamo messi male.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi