cerca

Vento di rivolta in Siria

30 Marzo 2011 alle 10:30

E adesso parliamo della Siria, che in questi giorni è toccata da tentativi di rivolta. Formalmente la Siria è una repubblica retta dal gruppo etnico -religioso degli Alauiti, al cui vertice è dal 1970 la famiglia Assad, titolare della Presidenza della Repubblica in forma ormai ereditaria; attualmente la carica è ricoperta da Bashar al Asad. Il Presidente è anche segretario generale del partito Baath e capo del Fronte Progressista Nazionale, alleanza di 10 partiti legali egemonizzata dal Baath. I suoi poteri, già enormi ai sensi della Costituzione del 1973, sono ulteriormente aumentati dal fatto che dal 1963 (data della presa del potere da parte del Baath) è in vigore la legge marziale. Bashar al Asad ha allentato la repressione sui dissidenti ma ha messo in chiaro che la sua priorità è lo sviluppo economico e non la liberalizzazione politica. La Siria è centro di smistamento di terrorismo, sul Libano esercita un protettorato spietato. Con protezione totale agli Hezbollah che controllano la vita politica in Libano e ai palestinesi di Hamas che impediscono la pace con Israele nella Striscia di Gaza. La Siria è il tramite dei soldi e delle armi ai terroristi dell’Iran.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi