cerca

Riflessione sui migranti

30 Marzo 2011 alle 11:30

Qualcosa mi suona falso e sono le monete dei farisei. Affermare che l'Italia, o L'Europa, ha bisogno di 30milioni di extra-comunitari per avere un grande sviluppo mi porta a due riflessioni: 1) Visto che gli altri paesi europei non i vogliono, anzi li respingono, è come dire che ne abbiamo bisogno solo noi; evidentemente il PD pensa che in Italia la disoccupazione non esiste. Grazie per la preziosa informazione! 2) Tutto ciò mi sembra un forma mascherata di razzismo Per settimane ci hanno detto che chi fuggiva, soprattutto dalla Tunisia, sono laureati senza prospettive nel loro Paese. Considerando che i tanti giovani italiani disoccupati sono in maggioranza laureati, si sta per caso dicendo che i lavori considerati umili dai nostri laureati li possono comunque fare degli altri con pari titolo di studio? Non esiste lavoro umile, esiste solo IL LAVORO, e per favore smettiamola con questo buonismo ipocrita: questo è RAZZISMO che mira allo sfruttamento dei più deboli. Basta con questi discorsi, qui occorre molta serietà, le polemiche sono sterili e fanno male a tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi