cerca

Siria: cecità selettiva dell'Onu e dei paesi "democratici"

29 Marzo 2011 alle 16:04

Cari amici, in questo periodo di grossi cambiamenti, in nord africa e in medio oriente, è impressionante il silenzio dell'Onu e dei paesi democratici - su quanto accade in Siria. Silenzio colpevole, perché dai reports internazionali, si capisce che le vittime sono moltissime. Perché nessuno invoca sedute di consiglio di sicurezza e No fly zones? Bashar Assad ha amicizie migliori di Mubarak e Ben Alì, evidentemente. L'idea di Democrazia è soggetiva e adattabile alle crcostanze e convenienze dei più forti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi