cerca

Cosa stiamo facendo in Libia?

29 Marzo 2011 alle 10:00

Ogni giorno aerei italiani si levano in volo dalle loro basi e si dirigono verso la Libia. Al ritorno la sola cosa che si sente dire è che sono tornati tutti regolarmente alla base (grazie al cielo!) e che hanno portato a termine con successo la loro missione. In cosa consistano queste missioni, se durante l’azione gli aerei abbiamo o meno aperto il fuoco e se sì contro chi o cosa, il popolo elettore e contribuente, cui appartiene la sovranità, non può saperlo. I cittadini francesi, statunitensi, canadesi, etc. hanno almeno un’idea di quello che stanno facendo le loro forze armate e possono così giudicare l'operato dei loro governi riguardo a questioni di non piccolo conto. Noi italiani no. Però, siccome siamo in democrazia, noi siamo informati fino al più piccolo dettaglio riguardo alle vere o presunte abitudini sessuali di politici e di pubblici funzionari, alle loro case, a quanto guadagnano e a quanto spendono. C’è qualcosa che non mi torna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi