cerca

Venti di guerra

22 Marzo 2011 alle 10:30

Ormai siamo coinvolti, nostro malgrado. Dai commenti “non telefono a Gheddafi per non disturbarlo” ai Tornado. Non potevamo fare altrimenti, naturalmente. Il rischio di perdere tutti i nostri interessi in Libia a favore dei Franco-Inglesi ha consigliato la mossa interventista. Il rischio di perdere interessi economici pur partecipando a odyssey dawn è tuttora elevato; tuttavia nell’immediato, l’emergenza immigrazione, altro fronte caldissimo, impone al governo misure molto drastiche. Bloccare i clandestini, rispedirli in Tunisia o da dove vengono, è una necessità non solo sociale (vedi Lampedusa), ma soprattutto eviterebbe infiltrazioni di terroristi Libici o d’altre organizzazioni islamiste. Su questo tema gli “alleati” si devono adeguare e il governo deve agire ora, non fra un mese. Il rischio del governo e dell’Italia è questo, ed è altissimo. Inviare in Tunisia, massicci interventi umanitari per i profughi tenendoli nella sponda sud del mediterraneo è un dovere assoluto del governo (e dell’opposizione). Credo che su questo punto PDL e Lega si giochino tutto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi