cerca

Il travolgente e struggente amore della sinistra italiana

22 Marzo 2011 alle 20:00

Da Borrelli e Di Pietro a Gheddafi, é nel travolgente amore per la menzogna e la mediocritá il filo di ventuno anni di storia della sinistra italiana. Ma quando mai la sinistra italiana é stata contro i regimi totalitari, contro i dittatori e il fondamentalismo islamico? A favore di Saddam le piazze italiane furono inondate di bandiere per la pace. Alla sinistra italiana interessa solo il suo unico struggente e travolgente amore per la menzogna comunista (autentica passione carnale). Fu per impedire la sua sepoltura, dopo il crollo 21 anni fa del muro di Berlino, che si schieró a fianco della reazione di estrema violenza della magistratura che fece piazza pulita della sinistra riformista risultata vincente nel confronto della storia. É per la resurrezione della amata menzogna, morta in tutto il mondo, che da 17 anni mantiene l´unico obbiettivo della distruzione di Berlusconi. Ed é perché Berlusconi ha stabilito con Gheddafi proficue relazioni commerciali per l´Italia che ora é dalla parte di Sarkozy nella guerra di Libia che metterá i pozzi petroliferi in mano francese e inonderá il nostro Paese di profughi. Un assoluto capolavoro di viltá e violenza della stupiditá contro la storia, contro ogni elementare veritá. I danni sono incommensurabili. Le devastanti conseguenze in ogni casa, in ogni famiglia italiana, dovrebbero servire da spunto per una letteratura e una cultura nuova e forte che al Paese manca per poter rinascere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi