cerca

Derby in corso

22 Marzo 2011 alle 18:00

Dunque hanno fatto la cosiddetta Europa, un molok burocratico che dovrebbe essere un tutt’uno politicamente ed economicamente coeso, ma il risultato che appare agli occhi di tutti noi è una conflittualità a dir poco acerrima fra Francia, Italia, Inghilterra, Germania e chi più ne ha più ne metta. Francia e Inghilterra stanno cercando di sottrarre la Libia dalla nostra sfera di influenza per poterci sostituire in lucrosi affari che vanno dall’energia alle infrastrutture per la ricostruzione del Paese a guerra finita. Se ci fosse ancora la classe politica della Prima Repubblica non avrei alcuna speranza: erano politici che pur di mantenere il loro scranno sulla scena mondiale, pur di ricevere le ipocrite congratulazioni e gli interessati applausi di chi faceva i suoi interessi a nostro danno, erano prontissimi a sacrificare gli interessi dell’Italia. Con Berlusconi invece credo che l’Italia potrà farcela a mantenere e magari rafforzare i suoi interessi economici in Libia, in fin dei conti si tratta di business e qui il Cav è imbattibile. Noi comuni cittadini possiamo solo fare il tifo per il nostro Presidente del Consiglio, ma spero che gli opinionisti riescano a dargli il supporto necessario e a fargli sentire la vicinanza di tutti gli italiani che hanno a cuore le sorti del nostro paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi