cerca

Napolitano: non siamo in guerra

21 Marzo 2011 alle 15:30

Mi pare che la ragion di stato debba comunque trovare un limite nell'evidenza dei fatti. sostenere che il nostro intervento a fianco di Francia e nato, con il placet dell'Onu, non costituisca un atto di guerra, può far convinti diplomatici ed anime candide, anche se un po' miopi, non chi, come lo scrivente, ha frequentato i peggiori postriboli dei più cupi angiporti del mondo. E quale sarebbe poi quella ragione? il tirarsi la Guerra sull'uscio di casa? Stare al tavolo dei potenti come in Crimea? O dimenticare gli affanni cubicolari che tormentano il capo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi