cerca

E adesso?

21 Marzo 2011 alle 19:00

Viste le motivazioni umanitarie e libertarie del veloce attacco, (quasi precipitoso per la Francia), ci si aspetta un prossimo conflitto con Siria, Bahrein e Yemen. Per la Cina ci si può organizzare con calma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi