cerca

Cosa c'è sotto?

19 Marzo 2011 alle 20:00

Una rivolta interna, più o meno legittima, tesa a defenestrare il Colonnello viene presa quasi subito sotto tutela da parte delle democrazie occidentali, arrivate giusto ieri sera all'accordo sulla no-fly zone. Cosa aspettano allora ad intervenire negli altri Paesi dove sono nati spontanei movimenti di resistenza contro gli attuali governi? In Yemen non passa giorno nel quale non si contino dure repressioni con morti, in Siria comincia a muoversi qualche cosa, dunque? Solo la Libia deve essere bombardata? Perché?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi