cerca

Di quale italia..

17 Marzo 2011 alle 20:00

Stiamo parlando? Travolto dalla ondata encomiastica delle celebrazioni mi sono trovato a necessitare di un momento di chiarezza e distinzione. Oggi si celebra - e con molta enfasi poco credibile - l'unità dello stato politico italiano. Ripeto dello stato. Ma l'Italia esisteva già, da molto tempo: dal punto di vista di un'idea di popolo nasce con Augusto e la sua costituzione in regiones dell'impero. Si condolida e si esalta ma mano fino alla trasformazione del latino in volgare romanzo italico. E si cementa si giustifica e si celebra con la grande stagione letteraria fondata da Dante. Si arricchisce con secoli e secoli di creazioni culturali e artistiche: questa è l'identità italiana. Oggi assistiamo ad un paradosso incredibile: sgretolamento e critica relativistica dell'identità culturale tutta nostra (avversata dalla retorica del multietnico) e retorica (e strumentale) esaltazione della nascita dello stato politico : su che cosa si fonderebbe quest’ultimo senza il primo nessun lo sa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi