cerca

Generazioni nuove

15 Marzo 2011 alle 15:00

Sig. Bellia, perché limitarsi alle centrali di terza generazione (che, per quanto più sicure, presentano suicuramente ancora molti problemi di sicurezza). Passiamo direttamente a quelle di quarta generazione (e perché no, a quelle di quinta). La cosa mi ricorda molto la vicenda delle automobili. Si diceva che i motori di tipo eurto2 erano molto meno inquinanti di quelli euro1, poi che quelli euro3 erano notevolemente meno pericolosi di quelli euro2, e così successivamente gli euro4 rispetto agli euro3 (e ora gli euro5 rispetto agli euro4). Vogliamo renderci conto finalmente che l'Italia è un Paese ad altissimo rischio sismico e non basterà una tecnologia da sesta generazione per impiantare centrali sicure? Forse con la fusione...ma è di là da venire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi