cerca

Terremoto

14 Marzo 2011 alle 18:30

Il tumultuare d’alberi, di templi e grattacieli a marzo tra nugoli gelidi /paventevoli, e spenta la frenetica Tokyo tutta in ausculto del murmure sordo/sussulto tellurico dalle cupe voragini squassanti ed erbe e fiori ad ansiti-spasmi/tremori di noi pavidi. Uomo/respiro fragile, leva in alto il pensiero dal fango/imbuiarsi dell’erebo terrifico. Per il grande terremoto del Giappone Tokyo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi