cerca

Vacuità del vivere

12 Marzo 2011 alle 12:00

Il gusto dialettico della polemica, l'arte retorica dello scritto, la vis pugnace che tutti un po' contagia e irretisce. E la politica, l'economia, il libero mercato e la cultura, Berlusconi, il pd, i giudici, la magistratura faziosa, Tremonti che arrota la erre, tutto ingloba i passi quieti e inqiueti del vivere. Poi accendi la tv e vedi la terra che trema e barcolla, gli sguardi persi e la paura, acque che s'innalzano balzano e rompono. E ti fermi e si fermano i pensieri. E se credi in dio forse ti raccomandi l'anima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi