cerca

Coesione europea

10 Marzo 2011 alle 10:37

E’ giusto pubblicizzare il più possibile il prossimo incontro dei vertici europei dell'11 marzo che si svolgerà all'insegna di due obbiettivi principali. Creare una coesione europea che possa rendere cauto l'intervento USA per quanto riguarda la propria scelta di voler intervenire in Libia con le armi. Infatti, come paventa e cerca di calmierare il Ministro Maroni, il timore reale è che si vada incontro ad un altro Afghanistan o addirittura ad un'altra guerra mondiale. Ritengo che essere chiari, con un corretto senso di prevenzione, magari duri ma efficaci di fronte a tematiche tanto delicate, complesse e pericolose sia la strategia migliore da inseguire. Il secondo motivo per cui l'incontro dell'11 marzo sarà non solo significativo ma anche necessario è il fatto che coesione europea significherà unione di intenti per poter governare al meglio la crisi maghrebina sotto il punto di vista umanitario e di emergenza immigrati in Europa e nelle nostre coste. Sarà altresì importante per far sì che i vari Paesi europei si avvicinino anche fisicamente per riuscire ad essere più solidali fra essi, creare norme estemporanee che mettano in condizione il Paese più debole e più vulnerabile (in questo momento l'Italia) di poter contare non solo sulle sue forze ma anche su quelle europee, anche a livello economico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi