cerca

Quale morte naturale?

7 Marzo 2011 alle 20:30

Ho trovato, negli interventi dei nobili/intelligentissimi cultori della "vita degna", il rimprovero di contrastare la morte "naturale", rivolto agli ottusi/ignobili detrattori dell'eutanasia. Pochi, in verità, approfittano di questa boutade, che a prima vista appare decisiva: perché? Forse perché non vogliono sminuire quel dio scienza cui portano un culto sconfinato? Quella scienza che ormai sarebbe arrivata, dicono, alla creazione della vita? O forse perché ben sanno che l'uomo ha sempre cercato istintivamente di fermare la morte con i mezzi a disposizione e che le erbe usate 10-100mila anni fa erano il solo mezzo (spesso inutile) per fermare la morte "naturale"? La morte non provocata è naturale e può avvenire anche prima della nascita. Forse non naturale è quella che viene procurata dall'uomo prima del maturare di quella naturale. Quelle erbe erano mezzi leciti e le straordinarie possibilità della scienza odierna no? Ma non è la scienza un meraviglioso prodotto delle naturali potenzialità dell'uomo? Ora si vuole andare contro natura per provocare la morte? E perché si vuole andare contro le leggi della natura, che vogliono che l'uomo viva e si perpetui nella specie, non usando i mezzi di cui la natura gratuitamente l'ha dotato? La sofferenza fa parte della vita, ma la percentuale irrisoria dei suicidi indica che quella strada è solo una deviazione da quella "naturale" su cui corre la vita. Se pure tale moda fosse giusta, a chi decidere se una vita è degna? Quali i parametri? Deciderebbe chi l'ha avuta in affidamento? Addirittura un suo mandatario? Forse la sofferenza è naturale, visto che segue l'uomo dal "nascimento"! Perché "un plotone di opinionisti. Un manipolo di magistrati. Una carovana di nuovi santoni" vuole portare l'uomo in anticipo all' "Abisso orrido, immenso, Ov’ei precipitando, il tutto obblia"? Sarà poi vero? Ma sai spiegarmi tu questa nuova moda "tanatica", "Vergine luna", che "Giovinetta immortal, conosci il tutto"?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi