cerca

Retorica e dovere

5 Marzo 2011 alle 20:00

I figli sono sono il futuro del paese ed il nostro passaporto per l’eternità. Duole, per noi sessantenni ed oltre, dover riconoscere lo stato in cui versa l’eredità a loro destinata. Dopo il breve periodo di entusiasmo della ricostruzione siamo riusciti gradualmente a degradare l’ambiente sociale in cui sono cresciuti regalando loro una crisi economica permanente e disoccupazione endemica. Abbiamo bandito espressioni quali dovere, patria, servitori dello stato, impegno morale e li abbiamo abbandonati alla mercè di ideologie truffaldine rinunciando al nostro dovere di genitori e maestri. Malgrado tutto le robuste radici del popolo non si sono del tutto atrofizzate e molti giovani rispondono ancora al richiamo dell’ amore per l’Italia, per la patria e per il prossimo giungendo a sacrificare la vita per esso. Forse anche questa è retorica ma vorrei ringraziare quel meschino dell’onorevole Evangelisti per averci dato l’occasione di potere apprezzare ancora una volta la grandezza del sacrificio dei nostri ragazzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi