cerca

Politica estera

4 Marzo 2011 alle 10:00

Sentendo l'opposizone e le sue lezioncine di questi giorni mi sono venute in mente parecchie cose, come la liberazione, per esempio, di un conclamato terrorista curdo, una passeggiata a braccetto con i rappresentanti di un'altra accertata formazione politico terroristica mediorientale. Contestano al governo la sua accondiscendenza verso Gheddafi, la firma di un trattato di amicizia, approvato anche da loro, e mi chiedo cosa ha fatto davvero di male, nel caso Libia, il governo Berlusconi? Ha forse liberato un terrorista che ha causato 252 morti pur di ottenere un contratto petrolifero per una sua industria privata come la Gran Bretagna?Ha riciclato i soldi del rais nelle sue banche d'affari? Ha dato ospitalità a dittatori che tenevano in frigo il fegato dei loro nemici da cucinare per le grandi occasioni? Non mi pare. Ha fatto un ordinario trattato, non vedo cosa ci sia di scandaloso, e soprattutto non vedo cosa abbia da imparare il nostro governo dalla sinisra o da altri paesi europei. Ecco magari io i parà a Bengasi e Tripoli li avrei già mandati, meglio li che in afghanistan, ma vedrete, improvvisamente, ci andranno Americani, Inglesi e Francesi e magari Tedeschi. Loro si che hanno classe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi