cerca

Yara e le altre

2 Marzo 2011 alle 11:00

Continua il circo mediatico del post mortem nelle trasmissioni televisive, che ogni volta scelgono la vittima di turno per riempire quotidianamente ore di trasmissioni. Purtroppo la tv pubblica non si sottrae a questo scempio, anzi batte in raffinatezza le sue concorrenti. Non ci sto più ad assistere a questi programmi che mirano esclusivamente a soddisfare la morbosa curiosità di qualche disperata casalinga e a pagare lauti compensi a psicoanalisti e criminologi esperti del nulla. Bisogna interrompere questo circo mediatico che non ha alcuna pietà per le vittime e passare dalle parole ai fatti, scrivendo alla stampa, protestando con la Rai, magari minacciandola di non pagare più il canone. La Rai deve fare la competizione con le tv commerciali non imitandole sul basso profilo ma sfidandole con trasmissioni di qualità , altrimenti, già possiamo immaginarci quello che sarà il modello della tv pubblica nei prossimi anni. Siamo degli utenti che pagano il canone e abbiamo il diritto di pretendere questo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi