cerca

Indottrinamento/ 2

2 Marzo 2011 alle 21:00

E ancora che non vi ha mangiato, quel fanatico comunista di un insegnante di geografia! Scherzi a parte, sig. Arquato, ma dipingere la scuola italiana di oggi come un campo di battaglia dove si fronteggiano angelici insegnanti cattolici o genericamente liberali che si limitano a fare bene il proprio lavoro, da una parte, e livorosi e diabolici indottrinatori marxisti dall'altra, sa molto di fantasia retrò o di paranoia maccartista. Il problema della scuola italiana, oggi, non mi sembra l'indottrinamento di sinistra ma lo svaccamento, la sfiducia, la povertà di mezzi e di idee, il senso di inutilità e di sconfitta dei pochi o tanti insegnanti, di sinistra e di destra, liberali o vetero-marxisti, che credono nel loro mestiere e cercano di farlo meglio che possono nonostante l'idiozia dei burocrati, le casse vuote, i programmi antiquati, la crescente indifferenza e disattenzione dei ragazzi, che ormai - vivendo di social network e tv - vedono lontana come la luna una cultura di stampo ottocentesco. Altro che indottrinamento comunista!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi