cerca

Corsi e ricorsi

1 Marzo 2011 alle 21:00

Gli eventi libici mi ricordano la finta rivoluzione popolare rumena del 1989, con le finte fosse comuni, le migliaia di morti mai visti nè ritrovati e, soprattutto, la sopravvivenza dell'intero apparato governativo e burocratico, con la sola eccezione di Nicolae Ceausescu, sbrigativamente fucilato senza processo affinchè, con la sua morte, si potesse dire concluso un processo insurrezionale mai avvenuto. Il ministro della Giustizia di Gheddafi che si agita in TV contro il "regime" fa ridere, e la stampa italiana, in prevalenza del tutto digiuna di politica internazionale, fa la solita barbina figura accodandosi al coro "abbasso il tiranno", e dimenticando la contiguità quarantennale dell'Italia con Gheddafi (con la sinistra anti-israeliana in prima fila).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi