cerca

Si ripropone il dilemma: intervento o non intervento?

25 Febbraio 2011 alle 18:00

Tra i paesi in cui sono scoppiate le rivolte (dall'Iran alla Tunisia), quella della Libia mi sembra che sia la più violenta, ma proprio per questo può essere la più proficua per la nascita di una vera democrazia. é anche vero che gli apparati statuali non sono forti come negli altri paesi arabi e forse anche per questo la rivolta è più cruenta. Ma io spero vivamente che dalla tragedia di una rivolta come quella libica, possa nascere un germoglio di vera democrazia, la quale non può essere "esportata", quindi lasciamo che i libici si costruiscano da soli il loro futuro che per forza di cose doveva passare per una guerra civile tra le opposizioni. La comunità internazionale non può permettersi un altro Iraq o peggio, un altro Afghanistan. Dobbiamo avere pazienza e confidare nella maturità e nella voglia di libertà e di democrazia dei giovani libici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi