cerca

Niente doni niente festa. Tristezza di un epoca

25 Febbraio 2011 alle 21:18

Ognuno di noi, e senza richiesta preventiva, un giorno, è nato: il fatto è che la modernità non considera tale evento un “dono”, quanto una insopportabile limitazione della volontà. Così, come taluno ha preteso una legge sull’ initium vitae per selezionare i doni in qualità e quantità, talaltro ha finito per invocarne una sulla finis vitae, per regolamentare le modalità di rifiuto di quei doni non più degni di essere donati. Altri ancora, come sappiamo, hanno finito per pretendere di manipolare il dono cambiandolo a proprio piacimento. E con tutte queste limitazioni, nessuno di questi “doni” sembra più tale. Infatti, non pare proprio che ci sia aria di “festa” in giro. E la crisi economica c’entra poco o punto. La Libia men che meno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi