cerca

Serve senso di respoonsabilità

23 Febbraio 2011 alle 17:00

Obama ha soffiato e le rivolte sono partite, passando anche attraverso internet, ma le democrazie sono di là da venire. Hillary Clinton ripete indignata la parola magica: "transizione". Obama condanna le violenze delle forze di polizia contro i "manifestanti pacifici", ma vi sono state anche gravi violenze di rivoltosi contro agenti (ad es. in Libia, pochi giorni fa a El Beida sono stati catturati e impiccati due agenti, a Bengasi sono evasi 1000 detenuti). Non sono giustificate le violenze, tantomeno massicce, contro manifestanti e rivoltosi, ma neppure quelle di questi ultimi. Oltretutto non è così che nascono le democrazie, senza studio, educazione e condivisione di valori non vi si giunge. Obama non può non saperlo. Al Cairo ora comanda l'esercito e per la prima volta da oltre 30anni sono passate per lo stretto due navi da guerra iraniane! Ma Obama persegue la destabilizzazione dell'intero M.O.? Della stessa Europa? Dalle migliaia ai milioni, non solo l'Italia vedrebbe annegare i timidi segni di ripresa economica (tanto più con la benzina alle stelle! Grazie!), anche altri paesi sarebbero sconvolti da disordine e crescita spese statali. Ma gravi difficoltà dell'Europa sarebbero deleterie anche per gli USA e per la produzione dei beni che ci vorranno per il futuro di tutti. Non certo nel culto della vendetta vi sarà vita sulla terra, ma solo se gli uomini crederanno in Dio ed impareranno ad amarsi; anche proprio per questo bisogna adesso dire no a ulteriori immigrazioni che non avrebbero effetti positivi né sugli apparati industriali, né sul livello di vita civile dei paesi europei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi