cerca

Seme sulla roccia

23 Febbraio 2011 alle 20:00

Caro Sofri è inutile rimpiangere alcuni momenti della gioventù perchè il "prodotto umano"attuale è figlio in generale dei padri di quel tempo. Dal 1985 impiegati e operai sono stati massacrati,ricordo in quei tempi l'espressione di un altissimo dirigente ministeriale che definiva la sorte di una grande azienda tessile (gruppo Eni) "Farete la fine delle foglie secche"...mentre queste tre aziende avevano servito e fornito piatti d'oro a diversi gruppi.(Un inizio unilaterale di fare e disfare)Ora siamo arrivati all'estremo con giovani,in particolare laureati,senza un niente,vuoti e sfruttati da tutti persino dalle agenzie di lavoro,senza regolamentazioni serie e senza alcuna regola di graduatoria.Non si sentono sdegnati per se stessi come potranno essere per gli altri?Io credo che tutto poi verrà da solo....chi si immaginava nel 2003 di tutto questo fuoco Africano con una Iraq moderna, forse con tutti i se,la più democratica?!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi