cerca

La rivoluzione Libica

23 Febbraio 2011 alle 11:00

Bene oggi tutti a dire l’avevamo detto noi! Tutti profeti! Tutti provetti esperti del medioriente, tutti addosso al governo, anche se a me ai tempi belli mi pare di avere sentito appena qualche belato di indignazione per le tende e per il caravanseragglio di Gheddafi, poi magari scopriamo che Standard & Poor solo qualche ora fa ha abbassato il rating rischio della Libia da AAA- a BBB+, ma insomma si sa in Italia è il particulare che conta, mai gli interessi nazionali. Ed è appunto su questo che dovremmo fare attenzione, molta attenzione fossi parte dell’elite italiana starei molto attento a seguire le spinte anglo-tedesche sul caso Libia e francamente mi farei un po' di più gli affari nostri, come Italia. Dico di più, visto che abbiamo chiari i motivi e chiari gli obbiettivi, sarebbe il caso di prendere il coraggio a due mani, e intervenire, stiamo in Libano e in Afghanistan a fare i bersagli, forse sarebbe meglio farli per la Libia e il popolo Libico, ci guadagneremmo entrambi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi