cerca

La Libia ci metterà in ginocchio

23 Febbraio 2011 alle 11:30

Sul petrolio l’effetto della Libia è stato immediato; quota 105 dollari al barile. Ed è facile prevedere una ulteriore impennata delle quotazioni. Per il momento però non ha ancora raggiunto lo storico record di 147,27 dollari del luglio 2008. Ricordo che quando il petrolio toccò detti livelli la benzina verde costava “solo” 1,55 al litro! Mi domando se, nei prossimi giorni, il petrolio quoterà 140/150 dollari al barile quando ci potrà costare alla pompa un litro di benzina che fino ad ieri costava 1,50, euro con il petrolio a 90 dollari ? Come sempre, il prezzo della benzina scende lentamente quando il prezzo del petrolio crolla. Mentre si aggiorna , quasi in tempo reale, quando l’oro nero torna a salire. Gli interventi adottati da vari governi sull’intera filiera, per portare il prezzo della benzina ai giusti livelli, non hanno mai prodotto effetti positivi. E’ sconfortante. E poco si fa per la ricerca e lo sviluppo di fonti energetiche alternative ai carburanti fossili. Intanto, oggi, l’elevato costo dell’energia ci metterà sicuramente in ginocchio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi