cerca

Il governo italiano è solo

23 Febbraio 2011 alle 20:36

Trovo molto calzante la considerazione di Paolo Liguori su Il Giornale del 23 febbraio quando - trattando la questione della crisi del medioriente ed in particolare della Libia - parla di "governo italiano solo". In effetti, il nostro governo è solo, è lasciato alla sua mercé da tutti. E' solo sul fronte immigrazione clandestina in quanto pare che finora soltanto l'Italia sia coinvolta nella marea umana di sbarchi "biblici" (per la stretta vicinanza con le coste del nordafrica) ed è lasciato solo dall'UE che dovrebbe collaborare non solo in teoria ma anche nella pratica. Inoltre, il governo italiano è solo in quanto non ha l'appoggio - che invece dovrebbe essere sacrosanto - di nessuno a partire dalla magistratura per arrivare ai media ed alla stampa. I politici fanno a gara per screditare ogni piccola mossa dell'esecutivo e la popolazione, che dovrebbe essere l'unica a premiare l'operato del governo Berlusconi non può fare nulla finché non verrà chiamata alle urne. Al momento, il nostro governo deve affrontare anche la situazione gravissima della Libia e, come ci ricorda Liguori, non verrà aiutato né dagli Stati Uniti né dall'Europa ma dovrà contare solo sulle sue forze. Se il Paese fosse unito sarebbe molto meglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi