cerca

Juve dopo Lecce...ancora al bivio

21 Febbraio 2011 alle 18:30

Aspettando la fine del campionato...quei ormai segnati e predestinati tifosi da abbonamento che Mog.i Mog.i, sabato sera si recheranno allo stadio di Torino per vedere la Juve contro il Bologna...con quale spirito si potrebbero apprestare a vedere giocatori (frustrati?) scendere in campo per il pre-riscaldamento e stare zitti (come pecore) senza reagire a quanto succede? Tanta sfrontatezza a fronte di prefigurazione di ebollizione...nord-africana? Qualcuno ricordi alla Juve che per la Champions si deve puntare verso la parte alta della classifica e che presentarsi ai tifosi senza l'accoppiata...stadio nuovo e Champions è come pensare ad una torta senza ciliegina. Ma, poi, l'aria di Roma è più "nordica" di quella di Torino dove per risolvere al meglio le scabrosità societarie devono aspettare che ex vertici juventini..Montali-Ranieri, risolvano come giusto situazioni ormai marcite? Oppure il romano e romanista Ranieri (a Torino, invece di farsi "mandare") ora ha preferito una soluzione più "alla romana" e naturalmente logica? Comunque, sullo sfondo, c'è un "passo ed ottica" arbitrale, tra Inter-Milan e Juve, troppo sbilanciato ed insopportabile che deteriorano il quadro generale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi