cerca

Il mugugno di chi rientra

19 Febbraio 2011 alle 14:00

Però, questi rientrati o rientrandi, che anime sensibili e suscettibili! Che altro è il loro odierno mugugno se non un processo alle intenzioni? Perché se è evidente che il cosiddetto Presidente della Camera per la caduta del Cav venderebbe l’anima a Vendola e Di Pietro (tanto, che consensi e voti ha ormai da perdere?), altrettanto certo è che deve accontentarsi della sola intenzione, stante l’indisponibilità di Casini, suo capo di fatto. Lui sì che ha conservato e custodito il patrimonio elettorale superstite dalla distruzione giudiziaria della DC: non lo sacrificherà al progetto politico FLI in via di fallimento, fine annunciata per il pretesto di un velleitario progetto personale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi