cerca

Una convinzione vecchia come il mondo

18 Febbraio 2011 alle 13:00

La bassezza dell´animo umano è sempre stata la stessa. La mediocritá, l´ignoranza, l´egoismo, la viltá, avranno sempre lo stesso nome e cosi pure le loro espressioni esteriori: la volgaritá, l´arroganza, la prepotenza, l´inganno, la menzogna, la faziositá, la brutalitá, la violenza. Socialmente, comunque si organizzino, si mascherino, si facciano chiamare e meglio si diffondano daranno luogo al prevalere della stessa "cultura", quella dell´autoritarismo, del parassitismo e della mentalitá mafiosa. E’ il peso enorme che grava sul Paese civile che studia, lavora, produce e lo condanna alla miseria, alla inciviltá e alla stupiditá."Lecite tutte le forme di lotta per la conquista del potere, legali ed illegali” è una direttiva del leninismo ma è anche una convinzione vecchia come il mondo, quella da sempre di ogni vile mediocritá e di ogni fascismo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi