cerca

La casa delle libertà

17 Febbraio 2011 alle 17:00

Eppure direttore lei non convince. Come si fa a fare l'ateo devoto, che bacia l'anello del Papa come argine del relativismo culturale, come polo magnetico dei gentili e responsabili e poi, al fine di respingere l'odiosa fazione politica avversa, pretendere che ci piacciano gli errori blu del capo di governo, la deriva dei comportamenti privati dell'anziano premier (finiamola ! Lui paga delle prostitute, io e lei no), la corte di prezzolati in parlamento (a cominciare dalla rispettabilissima prima moglie del fratello del premier a quella di Emilio Fede, così per tenerle buone ). E poi chiariamo sta storia del moralismo vs. Il liberalismo: libero il premier di far festini con chi vuole, le signorine di andare a pagamento con vecchi ricchi, e i genitori delle stesse di integrare la pensione con le prestazioni sessuali delle figliole dopo averne pagato il rifacimento dei connotati. Ma libero anch'io di dare al premier del vecchio puttaniere e preferirgli Maroni o , di dare alle signorine della puttana e ai loro genitori... Beh !

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi