cerca

Diritto alla giusta accusa

17 Febbraio 2011 alle 20:00

Ritengo che chiunque, portato in causa da un PM, abbia diritto ad una giusta accusa. Purtroppo capita raramente, e quanto vedo in materia di giustizia mi fa credere che invece che i PM le accuse le sparino più grosse che possono, tanto c'è la difesa (e chi la paga!!), tanto anche se tutto finisce in nulla, quasi sempre, loro non ci perdono assolutamente niente. Magari fanno anche carriere, si fanno un nome. Il caso Berlusconi-Ruby ne è un esempio. Se Berlusconi avesse voluto essere vessatorio con i funzionari della questura, non chiamava mica lui, faceva fare il tutto a sgherri ben preparati. In realtà ha chiamato direttamente, pur avendo solo informazioni parziali. Ingenuità? Procedura anomala? certo, ma c'è anomalia e anomalia. Ruby presunta vittima di prostituzione minorile!!! Ma scherziamo!!! Ruby e tutte le altre che bazzicano quel mondo sono assolutamente consapevoli dei loro ruori, quali che siano!! E credo abbiano il pieno diritto di fare quello che gli pare, o si deve andare a fare indagini a ogni selezione per film, programma TV, modelle, etc.. Inoltre, non sarà bello dirlo, ma la biologia parla chiarissimo in materia (certo i PM non sanno nemmeno cosa sia la biologia): ipocrita fingere si tratti di quattordicenni uscite dalle suore, nascondendosi dietro i 18 anni!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi