cerca

Sempre meglio una democrazia scassata che il "socism"

14 Febbraio 2011 alle 14:00

Sempre meglio una democrazia scassata che il "socism" Parafrasando Orwell (1984, scritto nel '48, il libro del "grande fratello", che molti citano e pochi hanno letto)la politica in democrazia è un gioco in cui non possiamo vincere; l'unica differenza è solo che alcuni fallimenti sono migliori di altri. E comunque, come diceva il mio professore di storia e filosofia al liceo classico, è sempre meglio una democrazia "scassata" per definizione, piuttosto che (continuando a parafrasare 1984 di Orwell) un "socism" (*) che ti promette il sistema perfetto in cambio di pieni poteri da utilizzare per neutralizzare ogni elemento di disturbo. Non ci conviene fare il tifo per qualcuno sperando che stravinca; in democrazia ci conviene sperare sempre che il consenso sia distribuito. Già adesso chiunque faccia politica, qualsiasi percentuale di consenso abbia, esordisce dicendo "gli italiani ... ecc. ecc." come se gli italiani gli avessero dato tutti i loro voti (astenuti e non votanti compresi). Immaginate cosa si monterebbe la testa se avesse percentuali plebiscitarie.... Meglio tenerci la nostra democrazia "scassata" con le battaglie tra "poteri" e i "toni alti", almeno sentiremo cosa hanno da dirsi! (*) in 1984 Orwell chiamava "socism" il sistema totalitario che vigeva nel racconto, un neologismo che metteva insieme socialismo reale e fascismo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi