cerca

Rivalutiamo Bush

8 Febbraio 2011 alle 08:30

Considerata la debolezza ed inefficienza dimostrata dalla politica estera del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, soprattutto riguardo la situazione dell’Egitto, considererei opportno ripensare alla figura dell'ex Presidente George W. Bush. Era inevitabie che prima o poi si sarebe giunti a rivalutarlo, uomo che si è fatto sempre paladino per la libertà e la democrazia. Nel suo Discorso sullo stato dell’Unione, la sua Agenda della Libertà, Bush sosteneva che la "democrazia dà la libertà, la prosperità e la tolleranza, e questa è la strategia migliore contro il terrorismo”. Bush proseguiva poi dando un importante insegnamento purtroppo non colto (almeno finora) da Obama. Vale a dire, “la politica degli Stati Uniti è rivolta a cercare e sostenere la crescita dei movimenti democratici e delle istituzioni in ogni nazione e ogni cultura, con l’obbiettivo definitivo di sradicare la tirannia nel nostro mondo”. Parole queste lungimiranti che, in fase di politica estera, Obama dovrebbe seguire come Bibbia e come monito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi