cerca

L'ultima carta

4 Febbraio 2011 alle 17:16

Alla fine, sul filo di lana, si è scoperto il gioco che tutti, ma proprio tutti, hanno condotto finora. Fini, le Procure, il Pd, Casini, La Repubblica, Napolitano, ecc. La posta in gioco non era l'onorabilita' dell'Italia, la ricattabilita' del Premier, la dignita' delle donne, e bla bla bla vari. La posta era fermare il federalismo. Non riuscendo a far dimettere Berlusconi in nessun modo, nonostante la potenza di fuoco messa in campo, ora giocano l'ultima carta: Napolitano. Con buona pace di tutte le chiacchere moralistiche varie che ci annoiano da mesi, anzi da 16 anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi