cerca

E' solo fuffa; la patrimoniale c'è già

1 Febbraio 2011 alle 21:15

Da quando sul contribuente esiste l'onere di inversione della prova e da quando l'avviso di accertamento dell'agenzia delle entrate è, di per sè, titolo esecutivo, la patrimoniale è di fatto introdotta nel nostro ordinamento. Prima dobbiamo pagare, pena l'immediato pignoramento dei beni e solo dopo potremo adire le vie del giudizio. Sapendo che l'amministrazione le perseguirà tutte tre (questa è la loro regola), chi si potrà mai permettere di pagare, oltre a quanto ci viene illecitamente estorto, anche avvocati e spese procedurali nonché attendere 5 o 7 anni per il giudizio finale? Che il Presidente Berlusconi prima ristabilisca quella legalità che il suo governo (il Suo, non altri) ha bellamente stracciato e poi, solo poi, ci venga pure a parlare di liberismo, antistatalismo e tutte quelle belle cose li' che, altrimenti, ci puzzano soltanto della solita, intollerabile fuffa. Operazione lodevole, la vostra, cari foglianti; privilegiare il dibattito sulla patrimoniale appariva davvero come un tentativo per ritornare a parlare di politica e cose serie. Se però non si pone come precondizione un serio dibattito sul ritorno alla legalità da parte dello stato, tutto suona maledettamente come una furba copertura ad un'altrettanto furba manovra diversiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi