cerca

A prescindere dalla veridicità

29 Gennaio 2011 alle 13:00

Tutto bellissimo quello che scrive il signor Jacopo Gottlieb. Purtroppo il suo sillogismo viene introdotto con la frase "A prescindere dalla veridicità", visto che l'accertamento della veridicità dovrebbe venire prima di tutto. Se questa è la premessa, allora liberarsi di qualunque alto rappresentante nazionale o figura pubblica che non ci piace sarebbe davvero facile. Inoltre, il suo sillogismo si applica pure a tutti quanti stanno contribuendo a rendere questa vicenda il più pubblicamente risonante e infangante possibile: i francesi non hanno forse aspettato che Chirac terminasse il suo mandato? Con buona pace non solo del prestigio nazionale ma anche della reputazione e del futuro delle altre persone coinvolte, forse perchè le si può liquidare semplicemente come "prostitute", magari diciannovenni...salvo sfruttarle per articoli strappalacrime sull'orco di Arcore. Tutta questa preoccupazione per "il corpo delle donne", i diritti delle donne, e così via, guarda caso non si estende alle donne che in qualche modo sono vicine al primo ministro. Dal ministro Carfagna a Iris, tutte poco di buono, tutte da umiliare, tutte da calpestare, tutte con un passato da esaminare al microscopio, mentre ci si continua a indignare per il reato di lesa Rosi Bindi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi