cerca

Paese imbastardito

26 Gennaio 2011 alle 16:00

Infiammato il finale dell'Infedele di lunedì sera: interviene telefonicamente il Presidente del Consiglio, ed un Gad Lerner che oramai non pareva nemmeno più se stesso tanto si erano rarefatte le sue sembianze a mero profilo luciferino, si rivolge al Cav. ed in quanto "anche" suo Presidente lo invita a moderare i termini. Dopodichè, preda oramai di una crisi ipertensiva, gli da del cafone (a proposito di moderazione). Il punto è il seguente: che nel blog de "Il bastardo" Gad Lerner si prodiga con certa frequenza ed agilità con i vocaboli, tanto da dare a quello che è "anche" il suo Presidente, rispettivamente e nell'ordine: del vecchio bavoso e del puttaniere, per poi approdare ad un più telegenico "cafone". Bene. Se non fosse altro che quel Presidente, oltre ad essere anche di Lerner è un pò anche nostro, verrebbe quasi da dire che Gad ha offeso un paese intero, o quanto meno "anche" quel pezzo di paese (che comunque non è affatto minoritario), che malgrado tutto da Berlusconi continua a sentirsi rappresentato. Veda poi Il Bastardo se è più rappresentativo della democrazia il suo blog e le sue trasmissioni televisive, oppure quello che lui considera il "suo" paese, ma che (mi consenta), non sono nè da confondersi con il suo blog, nè con l'Infedele: per fortuna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi