cerca

Nel caso in cui stavolta riescano a far fuori Silvio

26 Gennaio 2011 alle 10:00

Interessante teoria quella di Agus. Eppure, sinceramente e bonariamente, a me fa molto sorridere chi pensa che azzoppare Berlusconi premier, come fosse Bettino Craxi, non tocchi Mediaset, il mondo che Berlusconi rappresenta, la famiglia berlusconiana un bel pò di calcio e di Italia. Insomma, lo se vede nei sondaggi, un terzo degli italiani che votano, il 30 per cento si rivolterà vita natural durante, probabilmente con le buone e non con le cattive, contro chi darà il colpo di grazia - insieme a tutta la classe dirigente che ha avversato il premier fino a farlo cadere. Questo significa, ad esempio, che Tremonti si scorderà di essere Tremonti se deciderà di fare il suo passo senza passare dall'assenso, e Letta smetterà di essere Letta se deciderà di prendere i suoi incarichi senza essere benedetto da Silvio. Questo non perchè il 30 per cento dell'Italia pensa che Silvio sia Dio, ma solo perchè è più cosciente dell'altro 70 per cento che solo l'uomo più ricco e più potente del paese poteva, può e potrà contrastare il bello e cattivo tempo di quel manipolo di monopolisti dello Stato che il paese lo hanno okkupato nell'economia, nella kultura, nell'orientamento, manifesto e occulto, delle coscienze, per farne quello che a loro serve: il mero esercizio del potere e la lobby permanente, familistica e amorale, che vede nel "cane sciolto" che sa parlare al popolo, il pericolo più grande per le loro rendite. Era successo a Mario, a Cesare, in certa misura a Cola di Rienzo, a Bruno, a Mazzini, e via discorrendo, a tutti i campioni dell'individualismo italiano. Berlusconi è un fenomeno diverso perchè è postmoderno, e orienterà - anche se azzoppato - gli orientamenti politici per molto tempo. Di certo quel 30 per cento si andrà ad aggiungere al 25 per cento di assenteisti, cercando il suo nuovo campione, ma difficilmente darà il voto a qualcuno dei congiurati oggi sulla scena. Berlusconismo, in questa accessione, è solo una forma intelligente di ribellione al conformismo, e non finirà con Silvio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi