cerca

Riforma della giustizia

24 Gennaio 2011 alle 17:30

Vogliamo che i magistrati siano all'altezza del compito istituzionale loro affidato? che: siano capaci di organizzare e gestire in modo efficiente ed efficace gli uffici giudiziari-tribunali,procure,etc?; siano capaci nella correttezza e tempestività delle indagini?; siano integerrimi nella formulazione dell'accusa?; siano equi nella formulazione del giudizio?; siano impegnati a non avere ritardi nella emanazione delle sentenze?; decidano con razionalità nell'autorizzare e utilizzare le intercettazioni telefoniche e ambientali?; mantengano rigorosamente il segreto istruttorio? la smettano di fare "le prime donne" in televisione? una legge di un solo articolo che: a garanzia della serenità di tutti gli italiani; a tutela dell’ operatività di tutti i magistrati al di sopra delle parti; facendo riferimento al referendum radicale del 1987(ampiamente approvato dagli italiani,disatteso nella sua integrale attuazione); di fronte alla attuale situazione di deficiente credibilità dell’operare della giustizia; ampliando gli obiettivi di detto teferendum,anche in assonanza con l'esercizio di altre professioni (es. medici )il cui operato interviene sulla complessità e integrità individuale della persona; sancisca: LA ATTRIBUZIONE,SENZA DEROGHE,DELLA RESPONSABILITA' PENALE E CIVILE,OGGETTIVA E SOGGETTIVA NELL'ESERCIZIO DI TUTTE LE FUNZIONI SVOLTE DAI MAGISTRATI: Organizzative, Inquirenti, Accusatorie, Giudicanti e di controllo. Tempo due anni la giustizia italiana si rimetterà autonomamente sui giusti binari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi